Palio delle Contrade

A settembre, Carlo Malatesta, insieme a Gian Galeazzo Visconti, al fratello Pandolfo e alle consorti, guidava un corteo di quindicimila pellegrini attraverso le strade della città di Fano. Si dirigevano al Santuario di Santa Maria del Ponte Metauro.

Il gruppo storico La Pandolfaccia di Fano è lieta di riproporre un evento memorabile, all'interno della pineta di Ponte Metauro a Fano, splendida cornice per ricreare l’atmosfera medioevale in cui ci si potrà immergere. Il Palio delle Contrade è un vero tuffo nel passato, una rievocazione storica unica nel suo genere, in cui poter rivedere abitudini e stili di vita del primo 1400. Vi ritroverete circondati da popolani, armati, arcieri, cavalieri in abiti dell’epoca, che si diletteranno in numerose abili sfide di destrezza.

Il Palio delle Contrade rievoca il pellegrinaggio intrapreso da Carlo Malatesta nel 1399 d.C. da Rimini al santuario della Madonna di Ponte Metauro di Fano per chiedere la grazia di scampare alla pestilenza che flagellava, proprio in quegli anni, il territorio sotto il suo dominio. L'evento permette anche di poter ricordare in modo solenne l’incoronazione della Madonna del Ponte, da parte di papa Giovanni Paolo II, come protettrice dei marinai.

Oltre a ripresentare il gioco del tiro alla fune, che si svolgeva nella stessa location già da oltre 10 anni, saremo in grado di emozionarvi con i nostri cavalieri che si affronteranno nell’avvincente gara dell'anello a cavallo.
Lo stesso entusiasmo verrà riproposto dagli arcieri, che si sfideranno nella gara di tiro con l’arco, in cui ogni membro dovrà onorare la contrada che andrà a rappresentare per condurla con coraggio alla vittoria del Palio. Così avverrà per ogni sfida inserita nel programma. L’evento è adatto a tutti, famiglie, gruppi, adulti, ragazzi e bambini ed è l’occasione perfetta per vivere un’esperienza unica all'interno di un importante contesto storico del nostro territorio come quello medievale.
Il gruppo storico La Pandolfaccia offre inoltre la possibilità di provare il tiro con l’arco e di indossare abiti d’epoca, oltre a proporre numerosi spettacoli realizzati dai membri del gruppo stesso e dai gruppi ospiti, che spazieranno da spettacoli di fuoco a intrattenimenti con danzatrici.
Per i più piccoli vi è un’area dedicata con maghi, cantastorie, battesimo della sella (ovvero la possibilità di cavalcare pony), laboratori creativi e giochi che condurranno i bambini alla scoperta del mondo medievale.

Non possiamo che ringraziare coloro che vorranno omaggiarci della propria affettuosa presenza al Palio delle Contrade e invitare tutti calorosamente a partecipare a entrambe le date proposte ogni anno in questo angolo di Fano, che assumerà forme e colori ogni volta nuovi, all’insegna del divertimento e dell’allegria.

BENVENUTI NEL MEDIOEVO!